Black point

Ci sono i fiori e le fotografie, lungo le strade di Milano. Piccole memorie, segni del ricordo per chi è morto. E ci sono le associazioni (dei ciclisti, dei pedoni, dei quartieri) che segnalano le zone pericolose. Si chiamano black points, «punti neri»: dove la velocità delle auto è troppo alta, la visibilità scarsa, l’incrocio una trappola.

masterpro